Home / News / Confronto tra imposte dirette in Italia ed in Bulgaria

Confronto tra imposte dirette in Italia ed in Bulgaria

La Bulgaria è il Paese UE con una bassa imposizione fiscale. Il sistema bulgaro prevede una FlatTax ( tassa con unica aliquota) al 10% che si applica sia ai redditi delle persone fisiche che a quelli delle persone giuridiche. In Italia l'Imposta sul Reddito delle PErsone Fisiche (IRPEF) è un'imposta diretta fatta di aliquote crescenti per scaglini e di un sistema di detrazioni che, grava sul reddito complessivo dei contribuenti. I soggetti in capo ai quali sorge l'obbligo tributario e che quindi sono tenuti a pagare l'imposta, sono: le persone fisiche residenti in Italia, per le quali la base imponibile è data dalla totalità dei redditi posseduti e le persone fisiche non residenti, per i soli redditi prodotti in Italia. In Bulgaria l'Imposta sul reddito delle persone fisiche prevede un'aliquota fissa del 10%. Sono previste, inoltre, agevolazioni fiscali per determinate categorie che variano in relazione al soggetto (interessi sui prestiti per le giovani coppie, invalidi ecc.) e/o relativamente alla natura del reddito prodotto (assicurazioni private volontarie, donazioni ecc.) Le persone fisiche non residenti, come i cittadini Italiani, sono tassabili solo per la parte di redditi prodotti in Bulgaria. Per gli Interessi da capitale In generale, viene applicata una ritenuta alla fonte pari al 5% sul pagamento di interessi. Una ritenuta finale alla fonte del 10% viene applicata sui redditi a carico dei non residenti per:

  • onorari per servizi tecnici e di consulenza
  • compensi per manager e amministratori
  • canoni d’affitto
  • redditi da attività di factoring e franchising
Reddito imponibile Aliquota Irpef in Italia Irpef (lorda) Imposte sul reddito delle Persone Fisiche in Bulgaria Aliquota fissa unica
fino a 15.000 euro: 23% 23% del reddito 10%
• da 15.001 a 28.000 euro: 27% 3.450 + 27% sulla parte oltre i 15.000 euro 10%
• da 28.001 a 55.000 euro: 38% 6.960 + 38% sulla parte oltre i 28.000 euro 10%
• da 55.001 a 75.000 euro: 41% 17.220 + 41% sulla parte oltre i 55.000 euro 10%
• oltre 75.000 euro: 43% 25.420 + 43% sulla parte oltre i 75.000 euro 10%

In Italia le persone giuridiche hanno l'obbligo tributario sulle imposte IRES e IRAP. L'imposta sul reddito delle società (IRES) è un'imposta diretta proporzionale che colpisce attualmente con un'aliquota del 27,50%  i redditi prodotti dalle società di capitale (società per azioni, società in accomandita per azioni e società a responsabilità limitata) nonchè quelli delle società cooperative, degli enti pubblici e privati residenti in Italia o che svolgono nell'Italia, almeno in parte, la loro attività. L'altra imposta che grava sulle persone giuridiche è: l'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) è un'imposta che colpisce  in linea generale con un'aliquota del 3,90%  il "valore della produzione netta" formatosi in ciascuna Regione in cui l'impresa opera.  La percentuale può diminuire o aumentare di 1% in base al bilancio della sanità della Regione. In Bulgaria l'Imposta sul reddito delle persone giuridiche prevede un'aliquota fissa del 10%. I dividendi distribuiti da società a favore di altre società controllanti, anche non residenti, sono soggetti ad una ritenuta alla fonte del 5%. La legislazione bulgara, recependo la “Parent-Subsidiary Directive”, prevede che i dividendi distribuiti non siano soggetti alla ritenuta alla fonte se il beneficiario è una società residente nella comunità europea o nell’EEA (European Economic Area). Le royalties pagate ad entità non residenti sono soggette ad una ritenuta alla fonte pari al 5%. L’ EC Interest and Royalties Directive preclude qualunque tassazione sul pagamento di interessi e royalties a beneficio di società UE. Il regime della direttiva sarà in vigore pienamente dal 2015.