Home / News / La fusione transfrontaliera intracomunitaria - normativa applicabile

La fusione transfrontaliera intracomunitaria - normativa applicabile

La fusione transfrontaliera intracomunitaria è regolata dal D.Lgs. 30 Maggio 2008 n. 108 e dal Codice Civile, Libro Quinto Del lavoro, Titolo V Delle società, Capo X Della trasformazione, della fusione e della scissione, Artt. dal 2501 al 2505-quater.diritto societario internazionale 3 Le disposizioni del D.Lgs. n 108/08 integrano le norme del codice civile relativamente alle fusioni. La direttiva 2005/56/CE del 26 Ottobre 2005, che prevedeva che gli Stati membri della U.E. predisponessero delle regole giuridiche semplificate e armonizzate in tema di fusioni transfrontaliere di società, è stata recepita in Italia con il D.Lgs. 30 Maggio 2008 n. 108 ed è applicabile dal 3 Luglio 2008. Il D.Lgs. 108/08 (art. 1 lettera d) definisce come fusione transfrontaliera " l'operazione di cui all'art. 2501, primo comma, del codice civile, realizzata tra una o più società italiane ed una o più società di altro Stato membro dalla quale risulti una società italiana o di altro Stato membro, con esclusione dei trasferimenti di parte dell'azienda". La disposizione sulle fusioni transfrontaliere è applicabile:
  • alle società di capitali costituite in Italia o in un altro Paese dell'Unione Europea;
  • alle società, partecipanti alla fusione o risultanti dalla stessa, diverse dalle società di capitali, oppure società di capitali che non abbiano nella Comunità europea " né la sede statutaria, né l'amministrazione centrale, né il centro di attività principale" a condizione che " l'applicazione della disciplina di recepimento della direttiva 2005/56/CE a tali fusioni transfrontaliere sia parimenti prevista dalla legge applicabile a ciascuna delle società di altro Stato membro partecipanti alla fusione medesima".
In particolare, il provvedimento contiene indicazioni su:
  • progetto di fusione transfrontaliera;
  • certificato preliminare alla fusione transfrontaliera;
  • atto di fusione transfrontaliera;
  • effetti della fusione transfrontaliera;
  • casi di invalidità.
Il D.Lgs. 21 giugno 2012, n. 123 per l'Attuazione della direttiva 2009/109/CE, che modifica le direttive 77/91/CEE, 78/855/CEE e 82/891/CEE e la direttiva 2005/56/CE per quanto riguarda gli obblighi in materia di relazioni e di documentazione in caso di fusioni e scissioni, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 180 del 3 agosto 2012, ha abrogato il comma 4 dell'art. 9. Le disposizioni del D.Lgs. n 108/08 integrano le norme del codice civile relativamente alle fusioni.

Contatti

  • 7B Stefan Karadzha St.,1000 Sofia – Bulgaria

Telefono

  • +359 2 95 03 053

Email

  • info@tiras.bg